blog Archivi - Non Solo Web - Creazione siti web San Marino
1
archive,category,category-articoli-blog,category-1,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.7,vertical_menu_enabled, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
Google Data Studio - Web Marketing San Marino

Google Data Studio anche a San Marino

Cosa è Google Data Studio?

Google Data Studio, disponibile anche a San Marino dal 14 marzo, ti consente di creare report personalizzati e di forte impatto visivo.

Report analitici di facile utilizzo per chi non è familiarizzato con la lettura delle statistiche Google Analytics.

 

Come funziona Google Data Studio?

GDS ti permette di:

  • sviluppare i report utilizzando l’azione clicca e trascina
  • personalizzare totalmente la grafica dei report
  • scegliere il periodo di default da visualizzare
  • riutilizzare il template per report futuri

 

 

Una volta impostato il report macro e inseriti i campi necessari, il documento può essere condiviso tramite il link di provenienza.

Trattandosi di una versione Beta, cioè ancora non stabile e in continuo aggiornamento, momentaneamente l’invio per e-mail dei rapporti non si possono programmare. Stesso Google, ci consiglia di modificare i rapporti con i seguenti browser: Chrome, Firefox e Safari.

 

Come può esserti utile?

Mancanza di praticità nel leggere le statistiche riportate da Google Analytics? Google ha creato questo strumento per facilitare la lettura dei dati e ottimizzare i tuoi tempi.

Quindi, impostando una struttura macro personalizzata, in base alle tue necessità, essa sarà aggiornata automaticamente in modo che tu possa selezionare il periodo desiderato e visualizzare le informazioni richieste.

 

 

 

I social network piu utilizzati - Giorgia Bortesi San Marino

I social network più utilizzati

Secondo le statistiche effettuate da vari specialisti, l’utilizzo dei canali social varia in base alla categoria di mercato, target e nazione.

Come promesso nell’ articolo precedente, oggi ti parlerò dei canali social più utilizzati in Italia durante il 2016 e come possono esserti utili. Strumenti fondamentali nella comunicazione e promozione online.

 

Quali sono i social network più utilizzati in Italia?
FACEBOOK

Un altro mondo internet

Grazie al numero elevato di utenti e alle sue funzionalità e varietà, oggi risulta uno dei primi punti di riferimento nella comunicazione online. Attraverso le inserzioni – servizio a pagamento per le aziende – ti permette di utilizzare una comunicazione online mirata, pubblicando immagini, cataloghi prodotto, link, video e audio.

 

INSTAGRAM

Se le immagini potessero parlare

Oggi Instagram è sinonimo di immagine. Piattaforma molto diffusa nell’utilizzo mobile personale. Ti permette di pubblicare contenuti come immagini, video e carosello, mettendo a disposizione strumenti per la modifica degli stessi. Per il servizio rivolto alle aziende, la creazione delle inserzioni avviene sulla piattaforma Facebook, collegando l’annuncio alla tua pagina aziendale Facebook oppure al tuo sito web.

 

SNAPCHAT

Un nuovo must have

Un nuovo canale social che ha conquistato l’Italia. Piattaforma con grande notorietà nel mondo della moda, che permette di condividere immediatamente immagini e brevi video: lo strumento perfetto per la tua chiamata all’azione!

 

TWITTER

E’ qui che nacque l’#hastag

Piattaforma social molto diffusa nel mondo come motore di ricerca – per trovare ciò che sta accadendo ora – che ti permette di pubblicare contenuti a numeri di caratteri canonici limitati (immagini e link esclusi) e famosa nell’utilizzo di #hashtag.

 

LINKED-IN

Be profi

La presenza su Linked-In è fondamentale, sia come profilo personale che come pagina aziendale. Una piattaforma social che ha come parola d’ordine la professionalità. Linked-In è rivolto a coloro che sono sempre in cerca di nuovi collegamenti, scambio di idee e servizi. Un altro tipo di social, studiato per il mercato B&B che richiede una strategia di comunicazione online personalizzata.

 

YOUTUBE

Il secondo motore di ricerca

Una piattaforma dedicata alla visualizzazione e condivisione dei materiali video, tutt’oggi considerata il secondo motore di ricerca, dopo Google. Quindi con un numero elevato di visite garantite. Un ottimo canale da sfruttare per la pubblicità, utilizzando le inserzioni video – accattivanti non troppo lunghe – come anteprima nei video presenti sulla piattaforma.

 

CONCLUSIONE:

Per avere una maggiore visibilità e riscontro, è richiesto l’utilizzo di una strategia che mantenga lo stile originario per ciascun canale social, sfruttando le particolarità e creando contenuti fruibili per il pubblico di riferimento.

 

 

Essere presenti sul web - Consigli e suggerimenti sui siti web e-commerce San Marino

Essere presenti sul web

Perché essere presenti sul web e quanto sia importante e fondamentale per l’immagine aziendale?

 

Nell’articolo precedente raccontavo, in modo sintetico, il cambiamento della comunicazione avvenuto negli ultimi anni.
L’innovazione tecnologica, ad oggi, ci permette di strutturare la propria presenza sul web, utilizzando strumenti come: siti istituzionali, blog, e-commerce, canali social, video ecc. Strumenti che abbinati ad una giusta strategia di comunicazione, porteranno un risultato “immediato”.  Perché come sempre, non basta “esserci”, ma generare una connessione “emotiva” con l’utente.

 

Chi può esserti d’aiuto per creare la tua presenza sul web?

 

  1. Project manager – colui che si prende in carico lo sviluppo del progetto, coordina il team e modifica la strategia in base all’andamento dei risultati.
  2. Esperto SEO – il responsabile della parte tecnica, che aiuta i motori di ricerca (Google, Bing ecc) ad indicizzare il sito e renderlo reperibile, in base a come e cosa cerca il cliente.
  3. Content e Copywriter – colui che scrive per il web, creando contenuti ad-hoc ben fruibili dall’utente.
  4. Social media manager – figura che compone la propria strategia di social media marketing e implementa la presenza sui canali social, utilizzando un linguaggio diverso per ogni singola piattaforma, al fine di raggiungere il target di riferimento e aumentare l’audience e la popolarità.
  5. PR online – colui che si occupa della reputazione sul web, monitora tutto quanto viene detto online riguardo a un determinato prodotto o servizio, utilizzando piattaforme come: blog, forum, siti di prodotto o servizio.
  6. Web designer – figura capace di dare un’immagine univoca e accattivante del brand, nonché esperta nella creazione di siti web/ e-commerce/ blog, in base all’esperienza d’uso – quali l’utilità, semplicità d’utilizzo ed efficienza del sistema.

 

Adesso, che conosciamo le figure che ci possono aiutare nell’ essere presenti sul web, non rimane che decidersi quando dare il via.

Nel prossimo articolo vi racconterò qualche cosa sulla varietà dei canali social e come possono esserci di aiuto. 🙂

Internet e la velocità della comunicazione - Consigli e suggerimenti sui siti web e-commerce San Marino

Internet e la velocità della comunicazione

Internet ha cambiato in modo radicale la velocità con cui si fanno affari, comprimendo i tempi e premiando la velocità.

 

Dagli anni Quattrocento, quando l’analfabetismo regnava e le informazioni richiedevano un impegno mentale intenso, ai primi anni dell’undicesimo secolo quando fu inventata la stampa meccanica a caratteri nobili. Grazie all’invenzione del noto ideatore cinese Bi Sheng e Johannes Gutenberg – che nel 1400 introdusse in Europa la tecnica della stampa meccanica a caratteri nobili – la produzione di libri in massa favori la diffusione della conoscenza.

Un successivo cambiamento radicale, sempre cosi importante, è avvenuto negli anni ’90, quando nacque Internet e Netscape Navigator – il primo browser che consentiva di accedere facilmente a internet e alla navigazione sul Web – per poi proseguire con l’innovazione tecnologica fino ad arrivare al giorno di oggi: circa 5,9 miliardi di abbonamenti alle comunicazioni cellulari e reti disponibili ad oltre il 90% della popolazione mondiale.

Se fino ad oggi abbiamo subito un tipo di comunicazione passiva, essendo costretti ad assorbire tutte le informazioni fornite (tramite tv, giornali, radio ecc.) con l’arrivo di Internet e dell’innovazione tecnologica tutto è cambiato.

L’informazione non è più monodirezionale ma bidirezionale, dove ogni utente che accede alla rete è libero di interagire.

David Meerman Scott disse:
“Viviamo in un’epoca in cui il processo d’acquisto è controllato dai clienti, non da una situazione di vendita contro cui bisogna cercare di imporsi”.

Infatti, oggi è il cliente a decidere quando entrare in contatto con un fornitore – libero di condurre ricerche indipendenti sul Web e di esprimere il proprio giudizio, mediante i canali social network e i siti di recensioni.